OZ è un dispositivo conoscitivo di ricerca-azione vocato a connettersi, di volta in volta, con un dato contesto socio-ambientale, affinché siano riconosciuti e salvaguardati quei beni la cui tutela è strettamente funzionale all’esercizio dei diritti fondamentali della persona.

La OZ si ispira ad una variegata pluralità di approcci teorici, sensibilità, prassi, culture, spiritualità, discipline, lotte, reti sociali, alle volte anche scarsamente connesse tra loro. Questo processo di integrazione sarà ricercato per far sì che nel tessuto sociale si radichino e diffondano i principi informatori di una visione olistica del progresso, del benessere umano e del suo equilibrio con la biosfera.

Ci si impegna a connettere i temi della difesa ambientale al malessere sociale diffuso, determinato dalla progressiva negazione dei diritti sociali, dalla mercificazione della cultura, dalla riduzione della complessità del capitale umano a forza lavoro usa-e- getta, dal darwinismo sociale. A tal fine ciascun sottoscrittore, in tutte le sedi in cui può farlo, promuoverà, con la massima creatività ed efficacia possibile, un cambiamento collettivo, un salto decisivo:

      • abbandonare in modo veloce e programmato quel paradigma che estrae valore dal lavoro e dalla biosfera, socializzando i costi economici ed ecologici di questo processo;

      • prender coscienza che difendere l’ambiente e difendere i diritti fondamentali del cittadino sono due facce della stessa medaglia;

      • mettere al centro la persona e non il profitto.

L’esistenza e il lavoro di OZ serviranno anche per diffondere e potenziare tra i concittadini la consapevolezza della necessità di avere rappresentanti onesti e credibili, da giudicare principalmente in base a come amministrano i beni di tutti, quei beni pubblici che non possono esser considerati come costi da tagliare o cose da vendere per far cassa. OZ lavorerà anche affinché la politica ritrovi il senso della sua esistenza nella cura dei beni pubblici, quindi lavorerà anche contro la corruzione.

Ci si impegna a promuovere ed organizzare lo studio della composizione della spesa pubblica, affinché possa diventare sempre più trasparente e comprensibile, in modo tale che i cittadini possano giudicare più facilmente come la fiscalità generale è utilizzata per i beni pubblici e comuni. Ogni qual volta se ne riscontrerà un’argomentata necessità, si elaboreranno studi per promuovere modalità e priorità di spesa differenti, coerenti con i principi informatori del Manifesto.

Ci si impegna attivamente a promuovere lo studio della composizione del debito pubblico, e a diffondere la consapevolezza della necessità di avere un conto patrimoniale delle amministrazioni pubbliche, basato sui criteri della contabilità internazionale.

L’esistenza e il lavoro di OZ serviranno anche per diffondere la convinzione che le privatizzazioni e le liberalizzazioni del settore pubblico in favore della libera concorrenza, specularmente all’espropriazione per pubblica utilità della proprietà privata, dovrebbero essere possibili soltanto qualora sussista un documentato interesse pubblico, dichiarato per legge e soggetto al controllo giudiziario delle corti nazionali.

Tavoli tematici

Economia

        1. Sistema del credito

        2. Produzione risorse locali

        3. Turismo sostenibile

        4. Welfare locale

        5. Adozione di modelli energetici e strategie economiche a alta intensità occupazionale

Energia, Acqua, Cibo

        1. Energie distribuite e rinnovabili

        2. Agricoltura a km 0 e decarbonizzata

        3. Acqua

        4. Rifiuti

Legalità

        1. Sicurezza del cittadino

        2. Polizia locale

        3. Monitoraggio del territorio

        4. Prevenzione reati

Legislazione

        1. Regolamenti amministrativi locali

        2. Semplificazione normativa e lotta all’eccessiva burocrazia

        3. Corretta gestione del personale aziende della P.A.

        4. Sistemi di condivisione normativa locale ed europea

Servizi per il cittadino

        1. Mobilità sostenibile

        2. Sanità sostenibile e strategie a malattia zero

        3. Sportelli per il cittadino/Comunicazione

        4. Internet, Open source/condivisione gratuita

Territorio e risorse naturali

        1. Patrimonio immobiliare locale/Demanio dello Stato

        2. Riserve naturali terrestri e marine

        3. Pianificazione territoriale

        4. Viabilità/infrastrutture

Istruzione e Politiche culturali e sociali

        1. Scuola, università e ricerca, formazione

        2. Teatro e tradizioni popolari immateriali

        3. Fruizione del patrimonio culturale materiale

        4. Integrazione tra culture, multiculturalismo